RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI! SIAMO A…META’ DELL’ANNO

dI

Salve a tutti!

Domenica sarà 30 giugno e siamo proprio a metà dell’anno…ci diremo magari: “come passa rapidamente il tempo!”; è proprio vero.

6 mesi fa è cominciato l’anno e fra 6 mesi l’anno terminerà…siamo proprio a metà del guado.

Mi direte dove voglio andare a parare.

Magari, all’inizio dell’anno, ci siamo dati degli obiettivi.

Magari, e sarebbe la cosa ottimale, ce li siamo scritti su un quaderno, un bloc notes.

Il problema è che se su 100 persone solo 5 scrivono i propri obiettivi su un quaderno, di queste, solo una piccolissima parte ha il coraggio di andarseli a riguardare…

Sapete perchè? Perchè il fallimento è la cosa che piu’ ci terrorizza!

Sentirci inadeguati, non all’altezza delle situazioni e degli eventi.

E’ bellissimo rendersi conto che abbiamo raggiunto un traguardo, ma siamo terrorizzati dal contrario…

Il paradosso è che se vogliamo essere piu’ efficaci come persone, dobbiamo avere il coraggio di metterci di fronte ai nostri obiettivi, proprio quelli che abbiamo scritto su un quaderno.

E la metà dell’anno è proprio il periodo piu’ indicato.

Perchè?

Perchè siamo ancora in tempo per rimediare.

Ma soprattutto, perchè siamo in tempo per capire cosa non è andato bene sino ad ora e cosa possiamo cambiare.

Se una cosa non è andata per il verso giusto, magari le cause possono essere di duplice natura.

1° causa: fattori esterni, che noi non possiamo controllare.

In questo caso ricordiamoci che la sfiga, il destino, la nuvola di Fantozzi, sono sempre dietro l’angolo.

Ma non possiamo farci niente, è la vita che è cosi e non credete agli ottimisti ad oltranza. La vita non è come un film.

2° causa: fattori interni, cioè direttamente dipendenti da me e controllabili da me.

Qui devo lavorare duro, devo reagire e devo migliorare come persona per essere piu’ efficace, determinato e performante!

Non ci sono scuse…Non ci sono alternative!

E’ proprio dall’analisi delle cose che ancora non ho raggiunto che parte la costruzione del mio successo.

Quali gli ingredienti per reagire e rimettermi in moto?

ONESTA’: significa zero scuse e zero manfrine

UMILTA’: magari mi sono sopravvalutato in un campo e capisco che ho ancora molto da imparare per raggiungere quell’obiettivo

DOMANDE INTELLIGENTI: non usiamo il PERCHE’ : “PERCHE’ capita tutto a me? PERCHE’ sono cosi sfortunato? PERCHE’ gli altri sono cosi invidiosi?” etc etc

Usiamo il COME: COME posso cambiare questa situazione? COME posso essere piu’ veloce? COME posso fare piu’ cose in meno tempo? etc etc

Dopo questa ONESTA analisi, dopo le GIUSTE DOMANDE, magari ci si apriranno nuovi spiragli, nuove soluzioni e nuove alternative…PROVATECI, PROVATECI, PROVATECI!

 

 

 

 

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

8 − 2 =